“Abbracciami Gesù” – Confessioni in preparazione al Natale

Confessioni-Natale-2018

“Abbracciami Gesù”
Celebrazione delle Confessioni
In Preparazione al Natale
Giovedì 20 Dicembre Ore 20:30
Parrocchia San Bernardo Abate – Donoratico

SANTO ROSARIO nel mese di ottobre

Santo_Rosario_ottobre2017

MESE di OTTOBRE 2017 dedicato al  SANTO ROSARIO

“Sono la Madonna del Rosario e vengo a chiedervi di dire ogni giorno il Rosario e di cambiare vita”
Cari fedeli invitiamo tutti a recitare il Santo Rosario alle ore 17,30 ( tutti i giorni ) presso la Parrocchia San Bernardo Abate

Prime Comunioni a Donoratico

Domenica 21 Maggio verranno celebrate le Prime Comunioni nella Parrocchia San Bernardo Abate di Donoratico (LI): inizio celebrazione ore 10:30.

Copertina prima comunione 2017

 

XXV° Giornata Mondiale del Malato – Parrocchia Santa Maria Assunta


XXV° Giornata Mondiale del Malato – Parrocchia Santa Maria Assunta

Stupore per quanto Dio compie: “Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente…”

Parrocchia Santa Maria Assunta
Marina di Castagneto Carducci (LI)

XXV° GIORNATA MONDIALE DEL MALATO
Sabato 11 Febbraio 2017 – Ore 15:30

  • Santo Rosario
  • Adorazione Eucaristica
  • Santa Messa
  • con celebrazione comunitaria dell’Unzione degli Infermi

 

Seguirà un rinfresco

(la S. Messa delle 18 a Donoratico sarà sospesa)

 

 

Festa della Castagna

Domenica 20 Novembre 2016 la FESTA della CASTAGNA alla alla Parrocchia San Bernardo Abate di Donoratico. Programma:

11:00 Santa Messa
12:30 Pranzo a offerta
14:30 Tombola, caldarroste e assaggio olio novo …in compagnia

Per iscriversi:

  • scrivere su un biglietto con Nome, Cognome e n° di persone e lasciarlo nella cassetta della posta del parroco entro il 17 novembre
    …oppure…
  • utilizzare gli appositi moduli che trovate in chiesa.
Autumn chestnut mood
Autumn chestnut mood

Festa di inizio anno catechistico – I Semi della Misericordia

Domenica 9 Ottobre festeggeremo insieme l’inizio anno catechistico 2016-2017, durante la celebrazione delle ore 11:00 verrà consegnato il mandato a tutti i catechisti, animatori e gruppi parrocchiali che operano all’interno della nostra comunità per l’educazione dei bambini, dei ragazzi e dei giovani.

Il tema dell’anno, in continuità con il Giubileo che si concluderà in novembre prossimo, sarà “I Semi della Misericordia“, e durante l’omelia di domenica ne verrà spiegato il significato, legato anche al Vangelo di domenica.

Dopo la messa pranzo comunitario nel salone parrocchiale. Tutti i ragazzi e le loro famiglie sono invitati a partecipare.

semi_di_misericordia

SANTISSIMA TRINITÀ

Trinità - MasaccioCelebriamo oggi la solennità della Santissima Trinità e il desiderio che questa celebrazione deve suscitare in noi potrebbe essere quello di conoscere ed amare sempre di più il nostro Dio e di chiedere per ciascuno di noi la grazia di testimoniare la nostra fede nel mondo di oggi.

Il libro dei Proverbi ci invita a riflettere sulle tracce di Dio presenti nel mondo in cui viviamo e spontaneamente ci viene il desiderio di contemplare la bellezza del creato e innalzare il nostro pensiero a Colui che ne è l’autore. Molto probabilmente è anche un invito ad essere bambini nella purezza di cuore e del pensiero, per comprendere il mistero di Dio. Il desiderio della bellezza, della gioia, della pace, dell’amore che ognuno di noi porta dentro di sé è in fondo il desiderio di Dio. In questo senso ognuno di noi è continuamente in cerca di Dio e questa ricerca non si fermerà finché siamo in vita e finché avremo voglia di andare avanti nel cammino.

I discepoli sono tristi perché il Maestro li lascerà, non riescono a comprendere che il suo non è un distacco che lascerà un vuoto. Anzi, sarà qualcosa che darà occasione agli apostoli di ricevere un dono grandissimo che li trasformerà: il dono dello Spirito Santo. Le parole di Gesù, Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà”,  rivela loro il mistero della Trinità. Non un Dio diverso da quello che gli apostoli hanno avuto modo di conoscere attraverso il loro maestro, ma un Dio che in modo diverso continuerà a stare con loro e darà loro la capacità di essere sempre in comunione con Lui.

San Paolo ce lo dice chiaramente: L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato”. Siamo in pace con Dio non per i nostri meriti o per le nostre opere, ma per ciò che ha fatto Gesù per noi. Il Figlio di Dio diventato Figlio dell’uomo ci ha dato la capacità di conoscere il vero volto di Dio e di amarlo ed essere in comunione con Lui. Ma non servirebbe a nulla se non fossimo capaci di amare e di essere in comunione con il nostro prossimo. Ecco dove ci viene in aiuto lo Spirito Santo: insegnarci e guidarci nell’amore di Dio.

Abbiamo concluso il tempo pasquale chiedendo l’aiuto dello Spirito per ciascuno di noi, ma non bisogna fermarsi. Questo Spirito che ci è stato donato deve essere invocato sempre. Lo invochiamo in modo particolare oggi perché ci dia la sua forza per cercare Dio continuamente con un cuore puro e semplice. Chiediamo che ci renda capaci di testimoniare la presenza di Dio nel mondo, e alla nostra comunità parrocchiale doni la forza di rappresentare la comunione che c’è tra il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Una comunione di amore che diventi forza e coraggio per tutti quelli che vengono a contatto con la nostra vita.

Buona domenica a tutti!

P. Sabu