Benedizione delle “Statuine di Gesù Bambino”

Benedizione delle Statuine di Gesù Bambino 2018

Invitiamo tutti i bambini (ma non solo) a portare in Chiesa le “Statuine di Gesù Bambino” che verranno messe nei presepi che allestite nelle vostre case.
Saranno benedette nella Santa Messa delle ore 11:00 di Domenica 23 dicembre.

Benedizione delle Famiglie – programma terza settimana

BENEDIZIONI 2018 terza settimana

BENEDIZIONI DELLE FAMIGLIE 2018
Parrocchia San Bernardo Abate – Donoratico
Lunedì 12 marzo: Via Da Verrazzano, Via Pietro Mascagni, Via Manzoni.
Martedì 13 marzo: Via della Libertà, Via Morosini, Via Perugia, Via 2 Giugno, Via XXV Aprile.
Mercoled14 marzo: Via G. Vittorio, Via Alessandrini.
Giovedì 15 marzo: Via Toniolo, Via Salvo D’Acquisto.
Venerdì 16 marzo: Via Aldo Moro.
Le Benedizioni iniziano dalle ore 09.30 alle 11:30 e nel pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00 dal Lunedì al Venerdì.
Per eventuali recuperi o informazioni telefonare al numero della parrocchia 0565-775063.

Festività di Sant’Antonio Abate

Sant'Antonio_2018

FESTIVITÀ DI S.ANTONIO ABATE
Parrocchia San Bernardo Abate, Donoratico
14 Gennaio 2018 – Sant’Antonio Abate patrono degli animali.
Vogliamo onorare questo Santo e pensare anche  ai nostri “ amici “ animale.
Vi invitiamo alla celebrazione della Messa in Suo onore e alla benedizione degli animali.
Ore 11,00 Celebrazione della Santa Messa
Ore 15,30 Benedizione degli animali in piazzale della Chiesa

 

Benedizione statuine Bambin Gesù

Benedizione Bambinelli 2017

Domenica 17 Dicembre la Parrocchia San Bernardo Abate di Donoratico  invita tutti i bambini (e non solo) a portare in Chiesa le “Statuine del Bambin Gesù” che vengono messe nei presepi che allestite nelle vostre case. Saranno benedette durante la messa delle ore 11:00.

Benedizione delle famiglie – come richiederla

Quest’anno per organizzare al meglio la Benedizione delle Famiglie nelle case di Donoratico, si potrà iscriversi tramite il foglio apposito sui tavoli in fondo alla chiesa oppure contattando telefonicamente Padre Sabu 366.195.6002 e Padre Antonio 334.546.2793 .

Per favore vi chiediamo di passare parola alle persone di vostra conoscenza e che pensate possano essere interessate. Grazie della collaborazione.

aspersorio

1° GENNAIO SOLENNITÀ DI MARIA SS.MA MADRE DI DIO

maria_sanbernardo
Maria con bambino – Chiesa di San Bernardo Abate (Donoratico)

Siamo all’inizio di un nuovo anno e facciamo nostro l’augurio che viene dalla prima lettura di oggi: “Ti benedica il Signore e ti custodisca. Il Signore faccia risplendere per te il suo volto e ti faccia grazia. Il Signore rivolga a te il suo volto e ti conceda pace”. Dovrebbe essere una preghiera continua perché il Signore faccia splendere il suo volto su di noi e che possiamo vivere nella pace.
La Chiesa ci presenta, all’inizio di un nuovo anno, la figura di una madre e ci invita ad affidare a lei tutta la nostra vita, il cammino della nostra fede perché possiamo sentirci protetti dal suo aiuto e custoditi dal suo amore. Affidiamo quindi la nostra vita nelle mani di Maria chiedendo che ci custodisca sotto il suo materno manto.

Affidare la nostra vita a questa madre non è un favore che facciamo a Maria, ma è un atto che riempie di fiducia e amore il nostro cuore perché sappiamo quale ruolo ha svolto Maria nella storia della salvezza. Riconosciamo in lei colei che si è affidata alla grazia di Dio ed è stata capace di attendere in preghiera, insieme con i discepoli, la discesa dello Spirito Santo e ha sostenuto il cammino degli apostoli con la sua presenza fino a quel momento. Ecco perché anche nel nostro procedere quotidiano della vita, affidarci a Maria, diventa la via sicura per arrivare alla luce dello Spirito.
La pagina del Vangelo di oggi ci presenta Maria in un atteggiamento importante: custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. E’ l’atteggiamento che ogni discepolo deve avere nel suo cammino di fede.

Gli avvenimenti della nostra vita non avvengono per caso, ma sono frutti di un disegno di amore che Dio ha per tutti noi. E anche quando qualche volta noi facciamo fatica a comprenderne il significato, questo progetto si sta delineando in noi con la provvidenza del Padre. La necessità di custodire nel cuore e meditare la Parola di Dio e gli avvenimenti della vita deriva proprio da questo fatto. Un cuore distratto e immerso in mille preoccupazioni rischia di non accorgersi dell’evoluzione di questo progetto di Dio nella propria vita.

Ecco dove la Madre di Dio diventa un punto di riferimento importante per noi. Non era una persona distratta, una che aveva la mente  sulle nuvole, non si perdeva nelle preoccupazioni della vita, ma si affidava al Signore e nella sua meditazione chiedeva a Dio di avere la forza di compiere sempre la Sua volontà. E’ l’esempio per tutti i discepoli di tutti i tempi perché il discepolo deve avere nel suo cuore l’insegnamento del Maestro e deve chiedere che il Signore gli riveli il Suo progetto d’amore e che gli dia la forza di compiere la Sua volontà nella propria vita.
Mettiamoci anche noi alla scuola di Maria. Chiediamo la sua intercessione perché come lei anche noi possiamo custodire e meditare nel cuore il progetto di Dio per noi. Che il Signore ci ispiri buoni e santi propositi in questo nuovo anno e ci protegga sotto il manto materno di Maria.

Un caro augurio di buon anno a tutti voi e che il Signore vi benedica sempre.

P. Sabu